“Se solo i petali volassero”  è una storia vera, che diventa  prima canzone, poi docufilm...

E' un'autoproduzione degli studenti del Liceo Laura Bassi di Bologna e degli Induo Band, che  hanno fatto fronte ai costi di produzione e distribuzione organizzando feste, cene e crowdfunding .



TERREMOTO DENTRO

CORSO DOC (ante litteram) INDUO BAND

 

Un viaggio di stage a L'Aquila nel febbraio 2011,a due anni dal

terremoto, nel quale i partecipanti hanno conosciuto la città,

incontrato i cittadini e ascoltato le loro storie.

 Al ritorno in molti hanno sentito il bisogno di elaborare l’’esperienza, riviverla e trasmetterla attraverso attraverso le immagini, la musica, il racconto. "Terremoto dentro" è divenuto, così,un'opera plurima e corale: un documentario, una canzone, un libro.

Nella versione dei Killercrush





SCIAME DI VOCI

Testo (Corso Doc) Musica (Induo Band)

 

I terremoti che si sono verificati nella Pianura Padana,nel maggio 2012, hanno generato e continuano a generare un processo di interpretazione collettiva che, muovendo da ansie ed incertezze, produce una grande varietà di voci e dicerie che non escludono neppure le previsioni future.

Siamo stati nei luoghi del terremoto dell'Emilia e, insieme agli abitanti, nel corso del progetto EDURISK dell'Ingv di Bologna, abbiamo cercato di elaborare questi rumors con ironia-resiliente e tanta buona musica.



EFFETTO RADON

Ogni anno il radon uccide  circa 3000 persone in tutta Italia.
Uno dei principali fattori di rischio del radon è legato al fatto che questo gas, incolore, inodore ed insapore, presente in tutta la crosta terrestre,  si può accumulare  all’interno delle abitazioni in concentrazioni tali da divenire causa (la seconda in ordine di grandezza, dopo il fumo di sigaretta) del tumore polmonare.
. E’ impossibile determinare la presenza del gas Radon senza l’ausilio di strumentazione adeguata. Si può comunque presumere la sua presenza in un edificio quando si verificano una o più delle seguenti condizioni:

- costruzioni situate in Regioni ad alto rischio (Lazio, Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Campania) per natura geomorfologica;
- edifici costruiti utilizzando tufo, pietre laviche o cementi pozzolanici e/o edifici costruiti su terreni ricchi di tufo, pietre di origine vulcanica o in aree limitrofe a vulcani attivi o spenti;
- Locali interrati, seminterrati o situati ai piani bassi degli edifici e non attrezzati con idonei impianti di ricambio  dell’aria a livello del pavimento  e/o edifici costruiti su fondamenta prive di vespaio areato.